CONSEGNA GRATUITA A PARTIRE DA 29 EUR
Caricamento...
Blog

Vorrei sapere come gestire la ricrescita delle unghie dopo una manicure…

Ciao! Eh, sì, l’eterno problema della ricrescita! In effetti il nostro smalto semipermanente UV dura fino a 21 giorni… e le unghie nel frattempo crescono! D’altro canto continuare ad applicare e rimuovere lo smalto troppo di frequente indebolirebbe l’unghia, favorendo lesioni, sfarinamento della lamina ed infiammazione delle cuticole. Occorre dunque una strategia che mascheri le imperfezioni della ricrescita senza infliggere trattamenti violenti. Indovina un po’? Noi ce l’abbiamo. Sei nel posto giusto, continua a leggere.

Sì, ma quanto cresce l’unghia?

Beh, dipende da molte variabili (la dieta, la stagione e così via), ma in media l’unghia cresce di 8mm al mese. E così quella manicure perfetta di cui andare così fieri rischia di rovinarsi alla radice a causa della ricrescita, come avviene con le tinte per capelli. Ma niente panico: puoi gestire il problema. Noi di Semilac consigliamo di usare elementi decorativi da applicare alla base della lamina ungueale, dove è evidente l’interruzione del colore. Adesivi, piccoli punti luce o minuscoli disegni (bastano anche delle linee parallele) non sono solo un salvataggio in extremis, ma possono addirittura valorizzare il tuo nail look! Così non avrai bisogno di rifare una nuova manicure.
In alternativa puoi trasformare la stessa ricrescita in un elemento decorativo: è la half dip, o la bold French manicure. Basta prendere un nail tape e posizionarlo un po’ sopra alla ricrescita per poterla colorare senza sbavature: manicure rinnovata in un attimo!

Che cosa fare a tre settimane dalla manicure?

Ok, l’abbiamo capito: per quanto una manicure possa essere eccellente e fatta con un semipermanente di qualità, dopo un paio di settimane cominciano a comparire imperfezioni. Qui entrano in gioco le decorazioni. Non solo sono allegre e aggiungono fantasia al tuo nail look, ma coprono gli inevitabili piccoli difetti di una manicure che ha ormai parecchi giorni. Tra l’altro puoi rimuoverle e cambiarle facilmente, rinnovando così la punta delle tue dita a seconda dell’umore e della situazione.

Ricrescita? Dove?

Un’altra soluzione interessante e non troppo aggressiva è ritoccare la manicure. In questo caso bisogna rimuovere più o meno metà del vecchio gel, ammorbidire e idratare la lamina (è importante!) e passare un tampone alla fine per togliere ogni impurità. Vale la pena di sgrassare e ripulire con accortezza, in modo che il nuovo strato aderisca perfettamente. Poi bisogna applicare uno strato sottile di primer e una base, polimerizzare con una lampada UV e finire il lavoro con un altro strato di base. Ecco: ora la tua manicure può resistere ancora un paio di settimane senza cadute di classe.

Come alternativa, puoi provare una manicure ombré, cioè una transizione cromatica dal colore leggero a quello più saturo. I glitter, poi, aiutano sempre a mascherare la ricrescita: il trucco è partire a distribuirli dalle cuticole per poi arrivare al centro della lamina. Questa soluzione fa sembrare il nail look più naturale, e almeno non ti devi preoccupare troppo delle decorazioni.

Ma quindi si può nascondere efficacemente la ricrescita? Davvero?

Ma certo! Grazie ai metodi che ti abbiamo indicato non dovrai più preoccuparti degli inestetismi dovuti alla naturale ricrescita della lamina ungueale, né dovrai sottoporti a continue sedute di manicure nel tuo salone di fiducia, correndo magari il rischio di indebolire le tue unghie. Prova anche tu! Grazie alle nostre decorazioni, ai nostri glitter e agli altri prodotti Semilac il risultato è garantito!